Business

Realizzazione siti web, i 10 comandamenti di Sunrise

Contenuto curato da Massimo Chioni

L’ implementazione di un sito web deve rispettare delle caratteristiche ben precise per garantire all’utente una esperienza di navigazione ottimale e creare per l’azienda delle reali opportunità di business: ma quali sono le regole da seguire per raggiungere questi obiettivi? Lo abbiamo domandato agli esperti dell’Agenzia Web Sunrise, che si occupa della realizzazione siti internet a Roma, abbiamo giocato insieme a loro per indentificare “i 10 comandamenti”, cioè quei 10 fattori che possono essere presi come punto di riferimento per la creazione di un eccellente progetto web.

Qual è la caratteristica principale richiesta a un sito web di qualità?

Di certo l’adattabilità: vuol dire che il sito deve essere responsive, in grado di adattarsi da solo a qualsiasi tipo di dispositivo. In altri termini è fondamentale riuscire a visualizzare correttamente le varie pagine non solo da un pc desktop, ma anche da un tablet, da un laptop o da qualsiasi tipo di smartphone. È fondamentale dare vita a strutture smart e fluide, tenendo conto del fatto che gli utenti ormai navigano quasi sempre dall’interfaccia del cellulare. Questo è il motivo per il quale Google predilige rendere visibile nelle posizioni dei risultati di ricerca i  siti che assicurano una user experience eccellente con una ottimizzazione per i dispositivi mobili.

Quali altre regole è necessario seguire?

La regola delle E, cioè l’estetica e l’espandibilità: due elementi che non possono mancare per la creazione di un sito. È chiaro, infatti, che un sito non deve solo fornire contenuti interessanti, ma deve renderli anche attraenti e piacevoli da leggere. La scelta dei caratteri dei testi, la formattazione, gli spazi, le immagini: ogni dettaglio è importante a fini estetici.
Per quel che riguarda l’espandibilità, invece, si tratta di pensare a un sito che un domani potrebbe aver bisogno di essere ampliato senza che ciò comporti una creazione ex novo.

Ok, per ora abbiamo visto 3 comandamenti da seguire: ne mancano 7

Quello successivo è relativo all’aggiornabilità: i contenuti testuali devono poter essere modificati, adattati o ampliati in qualsiasi momento, a seconda delle esigenze. Ci può essere bisogno di rielaborare un testo, ma anche di rimuoverlo del tutto: ciò che conta è che il sito possa essere aggiornato in funzione del modus operandi dei motori di ricerca e della Seo. Dopodiché si deve anche pensare alla coerenza: essere creativi va bene, ma la grafica deve essere contestualizzata con la comunicazione adottata dall’azienda per cui si sta lavorando. Si tratta di definire le tipologie di foto, i layout, i caratteri e i colori da usare per garantire al sito una certa coerenza di stile e di comunicazione.

Quanto è importante la velocità di caricamento?

Il sesto comandamento chiama in causa la velocità di caricamento delle pagine: non c’è niente di peggio di un sito che si carica troppo lentamente per mettere di cattivo umore un internauta. Anche per questo motivo è importante che le immagini non siano troppo grandi e pesanti. Per altro, le pagine veloci non vengono solo apprezzate dai lettori, ma anche dai motori di ricerca che tendono a indicizzarle con migliori risultati in serp.

Accessibilità: un occhio di riguardo per i disabili!

E’ opportuno prestare attenzione all’accessibilità, visto che alcuni utenti del sito potrebbero essere disabili. La navigazione dovrebbe essere consentita tramite programmi di sintesi vocale, software di riconoscimento della voce e browser testuali.

Vogliamo parlare anche di usabilità?

Quando si parla di un sito usabile si fa riferimento a un sito che può essere navigato con facilità. Anche un utente alle prime armi dovrebbe essere messo nelle condizioni di riuscire a trovare velocemente quello che sta cercando, ciò è possibile solo con un sito ben strutturato e organizzato. Alla base di tutto ci deve essere una progettazione intelligente e armoniosa, messa a punto in considerazione delle necessità degli utenti, degli obiettivi che ci si propone di conseguire e di ciò che si intende comunicare.

Anche per questo è importante che un sito sia ben leggibile

Esattamente: basti pensare a quanto può essere fastidioso un fondo sbagliato. Un testo di colore giallo su uno sfondo bianco affatica gli occhi, ma lo stesso si può dire per un testo bianco su sfondo nero, davvero respingente. Bisogna che i caratteri siano comunicativi e ben chiari, mentre il contrasto tra i colori deve essere tale da assicurare una esperienza di lettura il più possibile gradevole. Inoltre evitare i muri di testo: formattare i contenuti con paragrafi, sottotitoli, bold, italic…

Infine, il decimo comandamento: l’immediatezza

Possiamo individuare il decimo comandamento nell'immediatezza: d’altro canto è stato ormai verificato che gli utenti stabiliscono se continuare a navigare su un sito o se abbandonarlo nel corso dei primi 15 secondi. Di conseguenza si hanno a disposizione pochi istanti per riuscire a destare la loro curiosità e a conquistare la loro attenzione. In che modo? Per esempio per effetto di una home page che tramite messaggi chiari e in poche righe di testo, sia capace di identificare l’attività che si intende promuovere e di definire la mission che ci si propone di perseguire, ma anche di indicare il target di riferimento a cui ci si rivolge.

Lascia un commento