Marketing

Come scegliere il nome di dominio del tuo sito web

scegliere il nome del dominio
Contenuto curato da Massimo Chioni

Per chi è intenzionato a far conoscere la propria attività o il proprio lavoro su Internet, l'acquisto di un dominio è un punto di partenza fondamentale, imprescindibile per avviare qualsiasi attività di web marketing che si rispetti e che abbia come presupposto l’utilizzo del content marketing: si tratta, in sostanza, di mettersi all'opera per presentare il brand, i prodotti, i servizi e creare risorse destinate ai clienti.

Come si sceglie il nome di dominio

Nel momento in cui ci si mette alla ricerca di un dominio, è opportuno tenere conto di alcuni parametri indispensabili, fermo restando che l'obiettivo prioritario deve essere quello di farsi riconoscere: ecco spiegato il motivo per il quale ci vuole un dominio che sia semplice non solo da ricordare, ma anche da pronunciare e da scrivere. La chiarezza e l'essenzialità sono due presupposti di cui non si può fare a meno. Il dominio è a tutti gli effetti una sorta di micro-contenuto, il cui compito non è solo quello di comunicare, ma anche quello di identificare l'azienda o il brand da promuovere. In sintesi, un dominio non può che essere sinonimo di professionalità, affidabilità e autorevolezza.

Il dominio si può farsi notare in varie circostanze: per esempio, nella firma e-mail. Ciò spiega la necessità di avere a che fare con un dominio intuitivo e facile, poiché l'obiettivo deve essere quello di comunicare. Il ricorso a più di un dominio si rende necessario per assecondare le esigenze di brand protection, esigenze ancora più significative se si opera in un settore complicato. La protezione del brand prevede di comprare le estensioni principali, vale a dire .com e .it. Per sminare i competitor intenzionati ad agire in maniera non proprio corretta, magari per confondere gli internauti, è consigliabile acquistare tutte le estensioni principali del dominio collegate al brand: certo, non serve procedere in modo estensivo come Donald Trump, che ha comprato migliaia di domini che hanno a che fare con il suo nome, o come la Apple, ma un po' di prudenza in questo campo non guasta mai ed è opportuno adottare tutte le precauzioni del caso. Dopo aver comprato tutte le estensioni principali, non solo si può essere certi di tutelare il proprio brand in modo economico e semplice, ma si ha anche la possibilità di registrare i vari domini in maniera tale che siano re-indirizzati al sito aziendale.

Registra un dominio per la tua attività di personal branding

Gestire un blog e pubblicare contenuti di qualità può non essere sufficiente per migliorare il proprio brand personale: non bisogna pensare che il suo successo sia riconducibile unicamente al nome aziendale. C'è bisogno, in altri termini, di difendere la propria identità sul web, così che si possa essere rintracciati, identificati e riconosciuti come portatori di valori e di qualità. Tra gli strumenti di cui ci si può servire per raggiungere questo obiettivo ci sono, senza alcun dubbio, i social network, che sono ideali per chi vuol far conoscere le proprie potenzialità al pubblico. Che si punti su LinkedIn, su Facebook o su Twitter, ogni social è utile per raccontare e promuovere una propria visione del mondo, ma anche in questo caso senza un dominio personale gli effetti sarebbero ridotti.

Inoltre…

Registrare un dominio può anche essere un modo per caricare delle immagini, pubblicare delle categorie, gestire i permalink e dedicarsi a una serie di altre attività per le quali ci potrebbe essere bisogno di un po' di allenamento e un po' di esercizio. Insomma, è come usare un foglio di brutta per scrivere un tema prima di ricopiarlo in bella: se ci si vuole cimentare in qualche test e non si è sicuri del risultato finale, invece che basarsi su un sito ufficiale lo si può fare su un sito di prova.

Riassumendo...

Quindi come scegliere il nome di dominio per il tuo brand? Usare il buon senso e scegliere un nome professionale e rappresentativo del tuo progetto web!
In conclusione, sono tante le ragioni per cui potrebbe essere utile acquistare uno o più domini: dal personal branding alla realizzazione di esperimenti e progetti in parallelo, passando per la protezione del marchio, la registrazione di una identità online supplementare non è mai un rischio o un azzardo, ma anzi un passo di valore fondamentale per una visione strategica della propria attività, da declinare in modalità e tempi differenti a seconda dei casi.

Rispondi