Guide & formazione Marketing

Marketing e colori, come aumentare le vendite scegliendo il giusto colore

palette di colori
Contenuto curato da Massimo Chioni

Quando si lavora nel settore del Marketing e della Comunicazione, uno degli elementi fondamentali è la scelta dei colori.

Nascondono molti significati e sono anche in grado di evocare sensazioni ed emozioni: per tale motivo, è fondamentale conoscere – per ognuno di essi – la valenza, a livello sensoriale e di gradimento, a seconda del settore specifico per cui uno o più colori verranno utilizzati.

Una campagna di comunicazione strategica, non può prescindere dalla scelta oculata dei colori, pena l’insuccesso dell’intero lavoro. Pensate che, alla scelta indovinata di determinati colori associati a una campagna, si deve il 70 % del successo.

Cosa comunicano i colori

Saper comunicare qualcosa, anche grazie alla scelta dei colori, è ciò che fa la differenza tra un vero esperto del settore, e chi lavora un po’ superficialmente.

Ecco quindi, che la profonda conoscenza delle caratteristiche di ciò che un colore è in grado di emettere a livello di vibrazioni, emozioni e sentimenti, darà una garanzia di maggior successo rispetto a una scelta dettata unicamente dalla percezione personale.

Ecco, di seguito, una guida che approfondisce gli effetti e le associazioni che, a livello mentale, i colori sono in grado di imprimere nella mente e nell’animo di chi li guarda.

Marketing e colori: Rosso

Associato immediatamente alle forti passioni, e quindi ai sentimenti – come l’amore – è il colore che più di ogni altro trasmette un senso di forza, potenza, energia.

Il rosso, tra le altre cose, è il colore che - per eccellenza – è in grado di catalizzare l’attenzione di chi lo guarda.

Particolarmente utilizzato dai creativi, è bene non abusarne ma saperne calibrare, in maniera equilibrata, l’utilizzo: effettivamente, pur emanando sensazioni forti, a volte può evocare emozioni negative, essendo – ad esempio – immediatamente riconducibile al ricordo dell’immagine del sangue e quindi, della violenza.

Ottimo se, il prodotto o servizio oggetto della campagna, deve stimolare i potenziali clienti a sentimenti di coraggio, forza, passione, amore, energia.

Marketing e colori: Blu e azzurro

Sicurezza, affidabilità, serietà… se il messaggio da inviare è rappresentato da criteri di questo genere, e si vogliono stimolare emozioni positive, ecco che, la scala dei colori che dal blu scuro va verso l’azzurro e il celeste, è da prediligere rispetto ad altri.

Pensate al cielo e al mare, alla serenità che si prova guardandoli. Ecco, lo stesso effetto si provoca in coloro che guarderanno un messaggio fissato in un campo visivo che sfrutta questa scala di colori.

Non a caso, ad esempio, le divise delle forze dell’ordine sono realizzate con questi colori. Ma anche il mondo del business, per tradizione, è collocato – visivamente – nelle tonalità del blu.

Inoltre, non bisogna dimenticare che, al colore blu, è affidata anche la magica aurea dell’aristocrazia - “è di sangue blu” – e, nel mondo 2.0, è il colore dominante dei social network.

Marketing e colori: Giallo

Energia, calore, luminosità: è ciò che evoca il colore del sole, il giallo. Attenzione però ai colori con cui viene associato, per non scadere in evocazioni di squadre sportive o di segnaletiche stradali

Inoltre, tradizionalmente, è il colore il cui significato è: gelosia.

Marketing e colori: Bianco

La purezza ha un colore non colore come simbolo: il bianco.

Si associa a tutto ciò che deve evocare pulizia, pudicizia, gioventù, freschezza ma anche matrimonio, ambienti sanitari e, infine, prodotti per la pulizia personale e della casa.

Marketing e colori: Nero

Il contrasto assoluto al bianco, è rappresentato dal raffinatissimo nero. Ma attenzione: è un colore fortemente evocativo, nel bene e nel male, e quindi è bene saperne calibrare l’utilizzo.

Elegante, ma anche funereo, raffinato ma anche dozzinale…un tocco può fare il successo di una campagna. Abusarne, l’insuccesso.

Marketing e colori: Verde

Ecco il colore che riporta alla mente la natura ma anche il benessere psichico e fisico.

E che dire dell’associazione col denaro? I cosiddetti “verdoni”, negli USA sono le banconote, verdi per l’appunto.

Molto utilizzato per campagne marketing dedicate a tutti i settori che riguardano l’ecosostenibilità, l’energia pulita, l’ambiente ma anche la cura del corpo, la sana alimentazione e anche, il settore farmaceutico da banco.

Rispondi