Marketing

Come creare un blog di successo, strategie di content marketing

Blog
Contenuto curato da Massimo Chioni

In giro per il web, negli ultimi decenni  sono spuntati i cosiddetti  blog: siti che hanno preso piede in tutto il mondo  tanto che i loro gestori  ne hanno fatto un lavoro a tempo pieno,  tra condivisioni, visibilità e sponsor.  Vediamo allora come sono nati e cosa sono questi particolari siti onnipresenti nel web e perché funzionano così bene.

Quando sono nati i blog?

L’inizio:  Risale al 1997 l’ideazione del primo blog -Web-log -  di successo da parte di John Barger, considerato l’inventore del blogging. Partendo da un sito di appunti chiamato Robot Wisdom, arrivò a creare Web-Log , un diario online, che includeva le sue esperienze personali correlate agli argomenti trattati. Dal termine web-log deriva l’abbreviazione  blog.

La diffusione: In Italia il blogging acquista popolarità intorno al 2000, anche con l’avvento dei social networks. Una delle prime piattaforme per la creazione di blog è Blogger (oggi gestita da Google) nata nel 1999, attraverso la quale  viene diffuso e facilitato l’utilizzo dei blog soprattutto per gestori di siti alle prime armi.

Lo sviluppo e il successo: Tre anni dopo ,nel 2003, fa la sua apparizione un’altra piattaforma WordPress, fondamentale al  webmaster per gestire il blog anche in termini di CSM (Content Management System). Contemporaneamente si introduce  il servizio di monetizzazione Adsense, che dà la possibilità al blog di convertire i suoi risultati (visualizzazioni,click..) in guadagno.

I Blog oggi

Un blog è un sito web organizzato in articoli chiamati post. Si presenta come una sorta di sito-diario, dove  gli argomenti  sono datati e firmati e seguono un ordine cronologico: troviamo in cima alla lista i più recenti, mentre i più datati sono collocati in fondo.

Gli argomenti danno luogo a discussioni, confronti, richieste che trovano posto nello spazio apposito per i commenti  che consente di mettere in contatto e creare un’interazione tra il blogger e i suoi utenti. Questo spazio è importantissimo perché dimostra l’apertura del blogger o dell’azienda verso i suoi utenti e clienti.

I  blog sono siti versatili e si possono riferire a profili personali, professionali  ma rappresentare anche grandi aziende e piccole compagnie.

Tipi di Blog

Ci sono varie tipologie di blog, da quello strettamente personale a quello che utilizza solo foto (photoblog) o video (Vlog) ma in genere le categorie principali sono tre:

  • Blog personale : l’autore scrive di sé, dei suoi interessi, sviluppa consigli e recensioni
  • Blog tematico : tratta un argomento specifico e mira a raccogliere tutti gli appassionati di quel genere.
  • Blog Aziendale (Corporate) : rappresenta una azienda e punta a fidelizzare i clienti e attirare quelli potenziali.

Quali sono i blog che hanno successo?

Sono quelli che applicano una precisa strategia di Content Marketing, si focalizzano cioè sull’importanza e l’utilità dei contenuti che pubblicano. La strategia comprende anche lo studio del modo giusto in cui presentare e rendere accattivanti i contenuti e i servizi che vengono introdotti.

E’ necessaria una ricerca di mercato, in primis individuando e studiando il target di riferimento e i suoi bisogni.  Importante è indagare anche sui competitors, i punti vincenti e le  mancanze della concorrenza – in modo da cogliere tutti gli aspetti importanti e utili al nostro obiettivo.

Il Blog Aziendale e la strategia di Content Marketing

La tipologia Corporate  è utilizzata dalle aziende che vogliono essere sempre sulla cresta dell’onda e in vista  sul mercato. E’ ormai uno strumento essenziale e funge da biglietto da visita per una compagnia sia in termini di visibilità che in termini di fidelizzazione del cliente. Utile ad attirare nuovi clienti e a proporre servizi aggiornati, va però curato nei minimi dettagli. Qui entra in gioco l’importanza del Content Marketing, cioè quali contenuti  e in che modo li inserisco all’interno del mio blog:

  1. La presentazione dell’azienda deve essere rassicurante e di spessore,ma non sensazionalistica e gonfiata.
  2. Una strategia vincente è quella di far conoscere la storia, la mission e la vision della corporation.
  3. Presentare i membri , i collaboratori e fare un breve excursus sulla realtà interna dà un’idea di serietà e affidabilità.
  4. Elencare e spiegare i servizi offerti in maniera chiara e precisa: a chi sono destinati, come si usano, senza trascurare i benefit che ne derivano.
  5. Dare spazio ai feedback e recensioni dei clienti che hanno usufruito dei servizi, per dare un aspetto di veridicità e attenzione al cliente.
  6. Essere facilmente reperibili e disposizione per chiarimenti e domande, facilita il passaparola e visibilità.
  7. Evidenziare gli sponsor e i partner ai quali ti affidi, può essere un buon modo per dare prestigio e aumentare la reputazione dell’azienda.
  8. Creare un calendario degli eventi più importanti, dei seminari di aggiornamento che coinvolgono l’azienda, la fa apparire una realtà dinamica e sempre attenta al miglioramento dei servizi e prodotti.

Queste sono le strategie che permettono di sviluppare contenuti rilevanti e che pongono le basi per blog un vincente e d’effetto.

 

Lascia un commento

Siamo media partner del Web Marketing Festival!

Acquista il biglietto entro la mezzanotte di venerdì 24 utilizzando il nostro codice sconto: wmf199emed.
Potrai usufruire del prezzo ridotto di €199+iva (anziché €249+iva)